Serie D, col Vigonza si spegne la luce della ragione

Sabato 2 febbraio
Vigonza
BUV La Fonte – USMI Basket: 92 – 79

Di Stefano Migotto

Il Cavaliere Oscuro il Ritorno
Bane: “…Ooh pensi che l’oscurità sia tua alleata, ma tu hai solo adottato le tenebre. Io ci sono nato, mi hanno plasmato. Ho visto la luce quando ero già uomo a quel punto per me era solo ACCECANTE. L’ombra ti tradisce perché appartiene a me.”

Brutta serata per i ragazzi di coach Pellecchia a Vigonza, dove cadono nella trappola degli avversari perdendo un match che avevano ben impostato e aperto.

Il primo quarto infatti si era chiuso 24 a 19, con un vantaggio di soli 5 punti per l’USMI al ritmo dei tamburi dei Pucciadores ; i ragazzi avrebbero meritato almeno 10 punti di distacco da un avversario falloso e verbalmente aggressivo. I dieci punti di vantaggio si sono materializzati dopo pochi minuti di gioco del secondo quarto sino a quando non è calato il buio nella testa dei ragazzi che sono stati fatti a brandelli dagli avversari caricati dal cambio di metro di valutazione da parte della coppia arbitrale che non si è dimostrata all’altezza del match.

La sconfitta però non è da attribuire agli arbitri quanto piuttosto alla nostra incapacità di accettare l’improvviso cambiamento; e non è da attribuire nemmeno al coach avversario, che ha il fisico e forse anche la stessa psicologia di Bane, perché il nostro errore è stato quello di accettare di giocare a un gioco che non è basket. Quello che si è visto a Vigonza è stata piuttosto una piccola rissa degna dei peggiori campetti di New York. Il nostro errore è stato grave, abbiamo accettato di giocare “nell’oscurità” e abbiamo meritatamente perso. Il nervosismo di tutti nell’USMI, accompagnatore incluso, è stato l’olio in cui siamo stati fritti e impanati.

Tornando al secondo quarto, si era aperto con una buona serie, con la nostra squadra in ulteriore e meritato vantaggio; a questo punto lo show del coach avversario, premeditato o semplicemente frutto del suo DNA: 60 secondi, cronometrati, di spiegazione agli arbitri di cosa sia fallo e cosa no, con tanto di esempi e numeri di maglia. I nostri ragazzi al primo fischio coerente con il canovaccio illustrato dal coach avversario, hanno perso la bussola e sono stati infilati; nonostante i due time out di coach Pellecchia non siamo riusciti a raddrizzare la barca caricandoci di falli e subendo quasi trenta punti. Il secondo quarto si chiudeva sul 47 a 35 per gli avversari; ma la cosa peggiore era che tutti ci sentivamo incapaci di reagire. Solo il coach ha conservato calma e razionalità e nel chiuso dello spogliatoio ha chiesto di giocare a basket, di fare il nostro gioco e ha incitato i ragazzi a recuperare la partita; 12 punti sono tanti ma non impossibili da recuperare.

Invece è ricominciato tutto come prima; il fallo tecnico alla nostra panchina per eccessiva esultanza su un tiro da tre, finito nel canestro avversario, è stata la botta finale; inutile sottolineare che dall’altra parte per i tiri da tre che finivano in fondo alla retina erano salutati dalla panchina avversaria con la stessa compostezza del popolo alla liquefazione del sangue di San Gennaro, senza nessuna sanzione. Il senso dell’ingiustizia subita ha fatto il resto disunendo definitivamente la squadra; il terzo quarto si chiudeva con un meno 6 che portava il vantaggio degli avversari a + 18 a un quarto dalla fine.

Nell’ultimo quarto il capitano finiva fuori per 5 falli, la squadra combatteva comunque su ogni palla vincendo il parziale per 26 a 21, non abbastanza per vincere ma utile solo a ridurre lo svantaggio a 13 punti.

Morale della serata: il mondo è pieno di Bane, mai accettare di partecipare al loro gioco perché prima ti stancano e poi ti battono con l’esperienza.

Sabato prossimo 9 febbraio 2019 alle 19 ospitiamo il Kialab Vicenza che ci ha battuto all’andata e ha gli stessi punti del BUV Vigonza; serve l’aiuto e il supporto di tutti soprattutto per creare attorno alla squadra quella fiducia e gioia che l’aiuta a produrre bel gioco.

TABELLINI: Boaretto A. 24; Bergantin L. 19; Malagoli F. 10; Bruno M. 9; Malagoli G. 6; Cisotto P. 5; Bassan C. 2; Turi F. 2; Turi M. 2; Bosisio G.; De Nardo D.; Forcellini A. ne.
All.re: Pellecchia Giovanni. Ass.te: Satalic Mario.
PARZIALI: 19-24; 11-28; 18-24; 26-21.

Scrivi il tuo commento



U.S. Madonna Incoronata Basket | via Siracusa 52, 35142 Padova
email: info@usmibasket.it

USMI_Logo 1