USMI Basket, la stagione degli Under 14

Posso accettare la sconfitta, tutti falliscono in qualcosa. Ma non posso accettare di rinunciare a provarci.
Michael Jordan

Si conclude il campionato degli “usmini” Under 14; un campionato molto impegnativo visto che il nostro gruppo è in realtà un misto di Under 13 e Under 14, e inoltre siamo stati inseriti nel girone più competitivo.

Da settembre ad aprile ci sono stati sicuramente dei progressi dal punto di vista dell’approccio agli allenamenti, visti non più come un momento di solo divertimento con gli amici ma come un’occasione per poter realmente imparare. La squadra ha implementato il livello di fisicità e di intensità nel gioco, fattori necessari per competere con ragazzi più grandi e fisicamente più strutturati; ciò grazie anche alla collaborazione con il gruppo U13 Orfeo, un gruppo di ragazzini molto svegli e decisamente intensi quando giocano.

Anche dal punto di vista del gioco ci sono stati dei progressi: decisioni più intelligenti in situazioni di contropiede, maggior ordine nell’attacco a metà campo, più velocità nelle decisioni difensive.
Ovviamente ci sono anche diversi aspetti su cui bisogna lavorare ancora molto, come la tenuta emotiva durante le partite o i momenti in cui mancava la voglia di divorare il parquet e preferivamo nasconderci.

Per quanto riguarda le partite, tolte Petrarca e Jolly -decisamente di un’altro pianeta- con Vigonza al ritorno abbiamo tenuto botta per metà partita, con Mortise stessa cosa e all’andata siamo stati in partita per 35 minuti, con Arcella eravamo là e là per tre quarti in entrambe le partite, contro Piazzola abbiamo sfiorato la vittoria fuori casa e ce la siamo giocata al ritorno; poi ci sono state il Noventa, con cui abbiamo vinto una gran partita all’andata, e Ardens, con cui abbiamo vinto all’andata e ci siamo suicidati al ritorno.

La trama più frequente vedeva l’USMI lottare per i primi due quarti finché le energie fisiche ma soprattutto mentali erano presenti; e mollare nella seconda parte del match rendendosi incapace di rimontare e reagire ai break subiti.
Questo a dimostrazione che all’interno del campionato ci stavamo eccome, e con un pizzico di voglia in più ci saremo potuti togliere maggiori soddisfazioni.

La cosa che non è mai mancata è il sorriso. Ad allenamento ci si divertiva apprendendo e competendo con i compagni, e nonostante le urla dell’allenatore (ops…) nessuno ha mollato questo gruppo.

Ora inizieranno due mesi in cui i nostri ragazzi giocheranno diverse amichevoli e il girone primavera, due mesi però vogliono dire 30 allenamenti in cui passo dopo passo bisogna cercare di alzare l’asticella e migliorarsi il più possibile.

FORZA USMI!
Coach Turi

Scrivi il tuo commento


U.S. Madonna Incoronata Basket | via Siracusa 52, 35142 Padova
email: info@usmibasket.it

USMI_Logo 1