In Serie D l’USMI non si arrende e riprende la corsa

Sabato 17 novembre
Palestra I. Alpi
USMI Basket – ATV San Bonifacio 80-73

Di Stefano Migotto

Sa perché cadiamo signorino Bruce? Per imparare a rimetterci in piedi.” (Alfred a Bruce Wayne in “Batman Begins”)

Il manifesto dell’amico Beppe riportava una famosa frase di Phil Jackson: “Non abbandonare il cammino, non arrenderti. Non importa quanto sia dura la caduta e quanto spesso tu cada.” Per prudenza o scaramanzia nella sua citazione mancava questa ultima parte: ”Si tratta solo di quante volte sei disposto a rialzarti per tentare un’altra volta.
I ragazzi di coach Pellecchia non hanno tentato, ci sono riusciti.

 
Seconda vittoria in casa per l’USMI; i nostri ragazzi si sono rialzati e sono riusciti a cogliere con la pargoletta mano il frutto dei loro sforzi.
Prima però di parlare della partita, un grazie ai ragazzi delle giovanili e alle loro famiglie per la numerosa presenza; ma dobbiamo essere di più in casa perché in campo si sente la vostra spinta e il colpo d’occhio delle felpe gialle aiuta chi suda sul campo!

Un super grazie ai Pucciadores per due motivi: non fanno mai mancare il loro supporto caloroso (la loro assenza all’inizio ci aveva preoccupato) ma soprattutto grazie per come hanno gestito lo scalmanato tifoso avversario che, nonostante i capelli grigi che dovrebbero essere sinonimo di saggezza, da frustrato è andato a cercare lo scontro con loro. Grazie ragazzi per la maturità e per aver scelto di festeggiare invece di litigare. La gioia è contagiosa e a differenza dell’odio moltiplica non divide. Continuate così. “Non è tanto chi sei quanto quello che fai che ti qualifica.” (Bruce Wayne in “Batman Begins”)

Veniamo al match, che ha dimostrato come la squadra stia crescendo non tanto e non solo dal lato tecnico ma soprattutto nella gestione della partita.
Gli avversari erano abbordabili ed erano in 9 in tutto; era fondamentale non lascarli scappare via per fare nostra la partita.
Il coach aveva individuato i pericoli maggiori: un lungo potente e un vecchio giocatore di categoria superiore dalla mano molto calda, non appena gli lasciavi un metro cacciava la tripla; come se non bastasse il numero 14, un ragazzo del ’99, le buttava dentro sempre.
Coach Pellecchia urlava, agitato come mai, chiedeva marcature forti ma non ce la facevamo, loro scappavano e non era così facile rientrare; ma non erano così lontani, erano lì a portata di mano. Il presidente continuava a dire saggiamente “è lunga, è lunga…” infatti il loro coach aveva fretta tanto da chiamare due time out nel primo quarto: non vedeva l’ora di chiudere la partita.

Invece alla fine è uscita l’USMI che conosciamo, volitiva di cuore e testa; per usare una frase di Herb Brown “La pallacanestro è un gioco di percentuali ed il modo migliore per vincere una partita è che la squadra avversaria faccia cattive percentuali. Come si riesce a raggiungere questo obiettivo? Dunque, molto semplice: attraverso una buona difesa ed un migliore controllo dei rimbalzi.” Questa la sintesi della seconda parte della partita in cui la panchina ha fatto la differenza. Non mi piace parlare dei singoli ma mi sento di menzionare Enrico e Andrea che con la loro energia e fisicità hanno invertito la rotta.

Da ultimo una considerazione a carattere generale: a volte ci facciamo fischiare dei falli tecnici senza senso per chi li vede da fuori. Il pubblico ci dà energia: restituiamo al pubblico emozioni positive e scarichiamo nella retina avversaria assieme alla palla le ingiustizie, presunte, e la rabbia. Dobbiamo rispondere con il gioco, non con le parole che non spaventano nessuno, né gli avversari né gli arbitri.

Sabato prossimo tutti a Este dove possiamo pensare alla prima vittoria fuori casa. Si tratta di un avversario alla nostra portata che ha più punti solo perché non ha ancora incontrato le prime della classe come è capitato a noi.

Forza Usmi!

Tabellini: USMI-SAN BONIFACIO 80-73 (17-22, 36-43; 54-55).
USMI: Bosisio 14, Sbrocco 17, Boaretto 20, Malagoli F. 3, Corbetta, Bassan, Bruno, Malagoli G. 12, Turi F. 8, Dalla Libera 4, Turi M. 2, Forcellini ne. All. Pellecchia (tl 9/14); tiri da tre 9 (4 Bosisio, 3 Sbrocco, 2 Boaretto).
SAN BONIFACIO: Bevilacqua 12, N’Dolli 3, D’Onofrio 20, Statua 4, Schintu 2, Ruda 8, Mignolli 18, Busola, Dalla Chiara 6. All. Schiavo (tl 11/18); tiri da tre 8 (4 D’Onofrio, 3 Mignolli, 1 Dalla Chiara).
ARBITRI: Biasutti e Bolzonella.
Note: tecnico a Sbrocco.

Scrivi il tuo commento



U.S. Madonna Incoronata Basket | via Siracusa 52, 35142 Padova
email: info@usmibasket.it

USMI_Logo 1