Finito il girone di andata: USMI quarta in classifica

Domenica 13 gennaio
Isola della Scala
Neatek Isola della Scala – USMI: 60 – 74

Di Stefano Migotto

Un maestro di judo raccontò di premiare gli atleti nelle gare con medaglie di ghiaccio: riconoscimenti che ci abituano a quella che i buddisti chiamano la legge dell’impermanenza. Ovvero al fatto che l’universo non è mai completamente sotto il nostro controllo, che i fatti non possono sempre andare come vorremmo, che le cose prima o poi si rompono, finiscono, si ammalano o muoiono, non funzionano più. L’importante è che gli atleti sentano che dietro alla disciplina si nascondono sollecitudine, amore e sostegno emotivo nei loro confronti.” (P. Trabucchi)

Ho pensato a lungo come aprire e come titolare questo pezzo; mi veniva in mente “brotherhood”, fratellanza, ma i riferimenti erano a film, videogiochi o concetti troppo violenti.

Volevo giocare con il termine fratellanza perché in squadra giocano due fratelli (Marco e Francesco) e due gemelli (Francesco e Giacomo), perché la squadra è quasi una confraternita per certe dinamiche e di sicuro i rapporti tra i giocatori vanno oltre a quello del semplice compagno di squadra. Poi mi è venuto in mente il termine resilienza che è la capacità intrinseca di un sistema di modificare il proprio funzionamento prima, durante e in seguito ad un cambiamento o ad una perturbazione, in modo da poter continuare le operazioni necessarie sia in condizioni previste che in condizioni impreviste.

La resilienza è la descrizione dell’atteggiamento della squadra durante la partita per come l’ho vissuta per la prima volta in panchina da accompagnatore dopo l’investitura di Angelo ed Edoardo. I cambi, gli inserimenti, gli schemi non sono altro che la capacità della squadra di adattarsi alle situazioni che mutano sul campo, e la partita di domenica è stata un continuo cambiare e modificare da parte del team per mantenere il vantaggio.

La partita, apertasi con un triplo tentativo di fare la palla a due, è sempre stata nelle mani dei ragazzi di coach Pellecchia. Il primo quarto si è chiuso sul 16 a 14. Ma il vero cambio di marcia arriva nel secondo quarto quando la differenza la fa Enrico con una serie di tiri da tre e canestri in sequenza per un totale di 20 punti con cui ha messo in saccoccia la partita. Il secondo quarto si chiudeva con un parziale di 26 a 10 che vedeva il risultato della partita alla fine del primo tempo fissarsi su un palindromico 24 a 42 che salutava l’entrata nell’impianto degli irriducibili Pucciadores vicini alla squadra anche nelle trasferte così lontane.

Analizzando alcuni aspetti tecnici è da evidenziare in questa prima parte della partita il gioco di squadra corale che ha consentito di sovrastare gli avversari; grande intensità e circolazione di palla più che fluida ci hanno regalato alcune giocate spettacolari. Molto efficace la transizione in attacco che ha consentito di segnare copiosamente. La transizione difensiva invece ci ha sostenuto per tutta la partita bloccando gli schemi di attacco degli avversari che hanno cercato nei tiri da tre la soluzione alla nostra difesa molto intensa.

Il coach ha dato minuti, non quanto sperati dai più giovani, a tutti nel terzo e quarto periodo quando la partita è scivolata sul velluto ma con alcuni strappi degli avversari nemmeno loro convinti di poter mai raggiungere i gialloblu. In doppia cifra anche il capitano Francesco, il fratello Marco e Francesco Malagoli ma su tutti svetta Enrico con 28 punti e 3 triple che hanno stordito gli avversari. Manca ancora la capacità di chiudere la partita e la capacità di sfruttare il vantaggio per esercitarsi a compiti più ardui. La reattività dei ragazzi, capaci di contrastare ogni tentativo di riavvicinamento degli avversari fa ben sperare per i prossimi impegni che saranno il vero banco di prova.

Domenica prossima alle 18.30 i ragazzi dell’USMI vanno a Solesino a sfidare i secondi in graduatoria; abbiamo perso con loro nella prima giornata ma era il 6 ottobre, sono passati 3 mesi, abbiamo sciolto la medaglia di ghiaccio di neo promossi e ci siamo adattati al nuovo campionato. Vi aspettiamo numerosi!

Tabellini: Sbrocco E. 28, Turi F. 13, Turi M. 10, Malagoli F. 10, Malagoli G. 6, Boaretto A. 3, Bergantin L. 2, Bruno M. 2, Cisotto P., Corbetta S., De Nardo D., Forcellini A. All.re:Pellecchia, Vice All.re: Satalic

Scrivi il tuo commento


U.S. Madonna Incoronata Basket | via Siracusa 52, 35142 Padova
email: info@usmibasket.it

USMI_Logo 1